Problemi con l’ADSL? Vediamo se possiamo risolverli

Problemi con ADSL

Esistono vari motivi per cui un’ADSL non funziona come dovrebbe, cominciamo a vedere quelli più banali…


Avete appena fatto l’abbonamento, ed il gestore vi ha chiamato dicendo che la linea è attiva, ma non riuscite a collegarvi.
 
Prima di tutto controllate la configurazione del router (i parametri di connessione ve li deve fornire il gestore); se è tutto a posto, verificate il led ADSL sul router. Quando il led è acceso, significa che il segnale arriva correttamente; se invece lampeggia, significa che il segnale ADSL è assente, o troppo debole per stabilire la connessione.
 
In questo caso la prima cosa da fare è controllare se staccando tutti i telefoni la situazione migliora. Se la prova ha esito positivo, dovete semplicemente montare un filtro ADSL su ogni presa a cui è collegato un telefono, oppure inserire uno splitter “a monte” dell’impianto.
 
Se invece la situazione non cambia, il problema è localizzato tra la centrale e la vostra abitazione; l’unica soluzione è chiamare l’assistenza del provider: verrà aperto un guasto e verrà inviato un tecnico (non necessariamente verrà a casa, ma in ogni caso effettuerà delle verifiche in centrale).
 
Un altro caso è quello in cui l’ADSL si disconnette quando si riceve o si effettua una telefonata, anche in questo caso è necessario installare i filtri o lo splitter.
 
Se il problema invece è la lentezza della linea, non necessariamente possiamo parlare di guasto, infatti i contratti quasi sempre parlano di “velocità fino a”. Per questo motivo una linea da 4 Mega potrebbe anche andare a 1 Mega. Il test di velocità è possibile farlo scaricando un file grande (es: una immagine di un cd Linux) da un server del vostro stesso provider. In un altro articolo ho spiegato come fare un test di velocità ADSL.
 
In ogni caso il motivo per il quale la linea è lenta può essere che il doppino (la coppia di cavi in rame) su cui passa il segnale ADSL sia di bassa qualità (può essere vecchio, danneggiato, i contatti possono essere ossidati), oppure può essere semplicemente che l’abitazione è troppo distante dalla centrale ADSL. In questi casi si può fare ben poco: l’unico tentativo è quello di contattare l’helpdesk dell’operatore ed aprire una segnalazione.
 
A questo proposito si può notare che la maggior parte dei router ADSL ha un’interfaccia web attraverso cui è possibile leggere i valori di qualità della linea (SNR e attenuazione). In un precedente articolo ho spiegato come interpretare tali valori.
Se i valori sono bassi, si deve contattare l’operatore (dopo aver verificato l’assenza di problemi nell’impianto telefonico di casa), perché c’è un problema di linea.
 
Cosa succede invece quando l’ADSL funziona per un periodo, e poi smette di funzionare?
Il router può essere guasto. E’ difficile che accada, ma è una possibilità. Non resta altro da fare che provare un altro router. Un’altra possibilità è che abbiamo fatto qualche modifica in casa: al PC, al router, oppure se abbiamo montato per esempio qualche apparecchio elettrico nei pressi del router, che possa interferire (es: microonde, aspirapolvere, phon, ecc.).