Banda larga: 154 milioni di euro per le aree rurali

zaia

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha predisposto un progetto, denominato Banda larga nelle aree rurali, per sviluppare, appunto, i servizi internet nelle aree rurali; il Ministro, Luca Zaia, avrà a disposizione 154 milioni di euro per portare avanti questo progetto.


Anche le aree rurali italiane potranno presto contare su servizi internet ad alta velocità, grazie al progetto “Banda larga nelle aree rurali”, predisposto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e notificato alla Direzione Concorrenza della Commissione Europea“: l’annuncio è stato diffuso tramite un comunicato del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
 
Il digital divide in Italia è particolarmente sentito proprio nelle aree rurali, in cui la densità di popolazione è bassa, e quindi i provider non hanno interesse ad effettuare investimenti, poiché non porterebbero ad un veloce rientro. Grazie al progetto saranno stanziati 154 milioni di euroSono molto soddisfatto di poter contribuire all’abbattimento del divario digitale nelle aree più marginali del nostro Paese, dove le condizioni geo-morfologiche particolarmente difficili, l’eccessiva dispersione della popolazione ed i costi di infrastrutturazione troppo elevati, costituiscono un oggettivo ostacolo alla diffusione, in maniera uniforme, della banda larga e delle più moderne tecnologie di telecomunicazione. Internet veloce è ormai diventato uno strumento imprescindibile per la crescita, la diversificazione e lo sviluppo delle economie delle aree rurali, e per la riduzione dell’isolamento fisico e geografico delle popolazioni residenti in queste zone“.
 
La notizia originale su Webnews.