uTorrent 2.0 andrà incontro alle esigenze dei provider

utorrent

Sono sempre più i provider che si lamentano del P2P e di BitTorrent, additandoli quali responsabili della lentezza di Internet e delle connessioni ADSL. In passato ci sono anche stati casi di provider (sia all’estero che in Italia) che hanno limitato i protocolli di file sharing, senza comunicare nulla agli utenti.
La nuova release di uTorrent utilizzerà una nuovo protocollo BitTorrent chiamato uTP, che dovrebbe limitare di molto l’occupazione della banda.


Come già detto, il traffico che viene generato dagli utenti che effettuano download e upload di file torrent causa molti problemi agli ISP (provider); ed è per questo che già da un po’ di tempo viene sperimentata una nuova versione del protocollo BitTorrent (chiamata uTP), che utilizza molta meno banda della versione precedente.
 
Con l’utilizzo del protocollo uTP, infatti, i client (tra cui uTorrent) si accorgeranno in maniera autonoma se c’è congestione sulla rete, e limiteranno di conseguenza le velocità di upload e download; questo ovviamente alleggerirà di molto il traffico, e permetterà a tutti gli utenti di poter utilizzare al meglio Internet.
 
uTP è programmato per intervenire soprattutto sulla velocità di upload, poiché in genere è limitata rispetto a quella di download, e pertanto fa più facilmente da collo di bottiglia; in ogni caso però il nuovo protocollo non sarà più lento del precedente: infatti è stata anche aumentata l’efficienza dell’utilizzo della rete.
 
La nuova versione al momento è in fase di Beta Testing, e pare che i tester non abbiano segnalato particolari problemi di lentezza.