IEEE ha approvato lo standard WIFI 802.11n

wifi-n

Dopo circa 7 anni di travaglio, la IEEE ha ufficialmente approvato lo standard 802.11n. Il nuovo standard renderà disponibile una maggiore larghezza di banda, favorendo così lo sviluppo di reti di nuova generazione per applicazioni più esigenti come, per esempio, lo streaming video.


I vari costruttori possono quindi iniziare a fabbricare e vendere prodotti completamente compatibili con lo standard 802.11n, anche se già da qualche anno sono disponibili dispositivi compatibili con il draft(bozza) l’802.11n.
 
Il nuovo standard è una iniezione di fiducia per il settore. Oltre ad offrire maggiori opportunità per lo sviluppo delle reti WLAN, infatti, l’802.11n diventa anche un nuovo stimolo per gli acquisti, incoraggiando l’espandersi della nuova generazione di device per lo sviluppo di reti ad alta capacità trasmissiva (con un limite teorico di 300 Mbps). A tal proposito la conferma della Wi-Fi Alliance è già giunta: tutti i device 802.11n già in distribuzione sono pienamente compatibili con la bozza finale e definitiva dello standard, al massimo saranno rilasciati degli aggiornamenti firmware per adeguarli allo standard ufficiale.
 
Il ritardo con cui si è giunti alla definizione dello standard è dovuto alle beghe interne tra i vari produttori, che non si accordavano sui dettagli; alla fine hanno accelerato la definizione per evitare di ripetere gli errori del passato, quando tecnologie simili (ma incompatibili tra loro) hanno fatto perdere soldi e quote di mercato a molte aziende (es: CD di Philips e DAT di Sony, oppure HD-DVD e Blu-Ray).